Solidarietà a Cosimo Pederzoli

REGGIO-EMILIA-ANTIFAVogliamo esprimere la massima solidarietà a Cosimo Pederzoli, vittima la notte scorsa di una vera e propria intimidazione di stampo fascista. Introdursi di notte nel cortile di casa di un compagno e vergare una svastica sulla fiancata della sua macchina è un gesto che va oltre una semplice bravata, è un atto intimidatorio ed un messaggio chiaro che ha alla base un pensiero ed una pianificazione.

I partiti e i movimenti di estrema destra provano ciclicamente ad aprirsi varchi di agibilità politica a Reggio Emilia, e questo è uno di quei momenti in cui è chiaro il tentativo del partito di estrema destra Forza Nuova di riaprire un proprio spazio politico; diversi episodi hanno infatti reso palese una rinnovata movimentazione di questi soggetti in città, dall’”attacchinaggio” notturno sulle sedi del PD agli striscioni sui cavalcavia sul tema immigrazione.

Odio di razza, odio di genere e alimentazione di guerra tra poveri sono il cavallo di battaglia di questi movimenti, intimidazioni e agguati fisici il loro modus operandi. Non permetteremo mai che questi personaggi possano avere spazi di agibilità. Come abbiamo sempre fatto ci opporremo con ogni mezzo ad un qualsiasi tentativo dei fascisti di mettere radici in città perché il portato di partiti e movimenti di destra è in antitesi con la democrazia reale e con la ricerca di una società di liberi ed eguali.

Invitiamo tutte e tutti, antifasciste ed antifascisti reggiani, a tenere gli occhi aperti e ad essere pronti alla mobilitazione, per contrastare e ricacciare ancora una volta i fascisti nel posto che gli spetta: il buco nero della storia dei nostri territori.

Aq16, Casa Bettola, Ass. Città Migrante